Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Giudice competente

Giudice competente 4 Anni 2 Mesi fa #872

Buon giorno a tutti..vorrei sottoporre alla vostra attenzione la seguente questione:Tizio cede fiduciariamente delle quote societarie a Caio e Sempronio, con l'accordo che questi ultimi le avrebbero ritrasferite a lui a semplice richiesta. Tale accordo (pactum fiduciae) non è stato cristallizzato su carta, per cui, dovendo Tizio agire per ottenere l'accertamento dell'esistenza del pactum fiduciae e, per l'effetto, il ritrasferimento a lui delle quote societarie, a chi si dovrà rivolgere? E cioè, chi è il giudice competente, il Tribunale delle imprese o il giudice ordinario? E perchè?
Grazie in anticipo a chi risponderà..
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Giudice competente 4 Anni 2 Mesi fa #874

  • Claretta
  • Avatar di Claretta
  • OFFLINE
  • Frequentatore assiduo
  • studio legale online
  • Messaggi: 25
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 1
Premesso che non mi è mai capitato un caso del genere, secondo me si deve guardare all'oggetto del giudizio che sarebbe l'accertamento dell'esistenza di un pactum fiduciae. Quindi giudice ordinario.
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Giudice competente 4 Anni 2 Mesi fa #875

Ciao Claretta, inialmente anch'io ero giunta a questa conclusione, poi però, leggendo meglio quanto previsto dal D.Lgs. 26 giugno 2003, n. 168 (così come sostituito dall'art. 2, co. 1, lett. d), del D.L. 24 gennaio 2012, n. 1) ,in ordine alla competenza per materia del Tribunale delle imprese, mi sono sorti diversi dubbi. Tale disposizione prevede la competenza del predetto Tribunale nelle cause aventi ad oggetto " i rapporti societari ivi compresi quelli concernenti l'accertamento, la costituzione, la modificazione o l'estinzione di un rapporto societario"....nonchè " il trasferimento delle partecipazioni sociali o ad ogni altro negozio avente ad oggetto le partecipazioni sociali o i diritti inerenti".
E qui mi chiedo, il pactum fiduciae non è sostanzialmente un negozio, seppur atipico, avente ad oggetto le partecipazioni sociali? Di conseguenza, l'azione volta ad ottenerne l'accertamento dovrebbe rientrare nell'ambito di competenza del Tribunale delle imprese, giusto?
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Giudice competente 4 Anni 2 Mesi fa #877

  • Claretta
  • Avatar di Claretta
  • OFFLINE
  • Frequentatore assiduo
  • studio legale online
  • Messaggi: 25
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 1
Ci ho pensato però ritengo, potendomi anche sbagliare naturalmente, che un conto è l'oggetto del patto fiduciario (il ri-trasferimento delle quote) e altra cosa l'oggetto del giudizio (l'accertamento del patto fiduciario).
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Valentina, Ilaria



Tempo creazione pagina: 0.115 secondi
Powered by Kunena Forum