Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Incidente all'incrocio e macchina in sosta vietata

Incidente all'incrocio e macchina in sosta vietata 6 Anni 6 Giorni fa #130

  • Alex
  • Avatar di Alex
Mi sono ritrovato ad assistere ad un incidente stradale. Un'auto, ferma ad uno stop per svoltare ad un incrocio, quando riparte colpisce un'altra macchina che già transitava sulla strada principale e viene coinvolta una terza macchina parcheggiata in divieto di sosta che effettivamente non permetteva di vedere le macchine che stavano arrivando sulla strada principale (due vie del centro di Pisa piuttosto strette entrambe a senso unico). C'era una pattuglia di vigili nei paraggi che ha preso i dati anche a me e ad altri due passanti facendomi firmare una dichiarazione di quello che avevo visto.
Mi chiameranno a testimoniare? Solo per curiosità', ragionando con gli altri passanti si discuteva se il proprietario della macchina parcheggiata in divieto di sosta poteva chiedere i danni oppure no perche' un po' anche colpa sua dato che la sua macchina non poteva stare li. Non dico come la penso io :whistle: , aspetto qualche risposta :P !
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Re: Incidente all'incrocio e macchina in sosta vietata 6 Anni 2 Giorni fa #146

  • Claudio
  • Avatar di Claudio
  • OFFLINE
  • Amministratore
  • studio legale online
  • Messaggi: 85
  • Ringraziamenti ricevuti 9
  • Karma: 9
Il proprietario dell’auto parcheggiata in sosta vietata può certamente chiedere di essere risarcito anche se potrebbe vedersi contestare una corresponsabilità nella causazione dell’evento.
I veicoli in sosta (o fermata) sulla pubblica via sono da ritenersi “in circolazione” e dunque, in caso di sinistro, non può escludersi a priori la riconducibilità della fattispecie nell’ambito applicativo dell’art. 2054 comma II c.c..: ciò ove non si riesca a determinare con esattezza la dinamica del sinistro e - dunque - le precise responsabilità di tutti gli automobilisti coinvolti.
In un caso come quello prospettato (ovviamente basandosi sulle poche informazioni fornite) occorrerà verificare se e in che misura l’autovettura parcheggiata in sosta vietata abbia concorso a determinare l’evento (ostruiva la visibilità di chi? in che modo?). Se dovesse emergere che in realtà le condotte degli automibilisti scontratisi (quelli in movimento per intenderci) sono state tali da costituire di per sé la unica ed esclusiva causa dell'evento dannoso, così elidendo ogni rapporto di sequela causale tra il fatto antecedente (la sosta vietata, fatto che verrebbe in caso degradato “al rango di mera occasione, non rilevante per la causalità materiale di cui agli articoli 40 e 41 del codice penale, applicabili, come norme generali, anche alla tematica della causalità dell'illecito civile”, cfr. Cass. Civ. 11386/1997), e quello successivo (lo scontro tra i due veicoli in movimento), il proprietario del mezzo in sosta vietata potrebbe comunque ottenere l’integrale ristoro dei danni.
Quanto alla domanda se sarai chiamato a testimoniare, non necessariamente: solo se lo richiederà una eventuale istruttoria nel caso in cui venga instaurato un procedimento (civile o penale).
Saluti.
Avv. Claudio De Stasio
Studio Legale De Stasio - Associazione Professionale
Via dell'Industria 1070 - 58022 Follonica
- www.studiodestasio.it

"Il diritto non è una scienza esatta, è solo questione di punti di vista..." (anonimo)
Regolamento del Forum - Note Legali - Richiedi un contatto
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Marco



Tempo creazione pagina: 0.093 secondi
Powered by Kunena Forum