Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: avviso di fissazione udienza preliminare- privacy'

avviso di fissazione udienza preliminare- privacy' 4 Anni 10 Mesi fa #953

  • surplus
  • Avatar di surplus
Salve,
sono il proprietario di una tabaccheria e persona offesa in un procedimento per reato di cui agli artt. 110 e 628 c.p.
Volevo chiedere se è giusto che a fronte dell'obbligo di notifica della fissazione udienza preliminare alle parti, sia inviata una fotocopia dell'avviso di fissazione dell'udienza in cui si rende noto anche all'imputato (un pregiudicato)la residenza o il domicilio della persona offesa?
I dati riguardanti le persone offese dal reato non dovrebbero essere tutelati?
(sarebbe come dire: "non sei riuscito a rapinarlo sul luogo di lavoro, vai pure a prenderteli direttamente a casa... abita qui... e se ti ha denunciato e ti farà condannare e vuoi vendicarti in prima persona o tramite terzi, accomodati... abita sempre qui...).
E' giusto questo modo di procedere ? Non si ravvisa una violazione della privacy ed una mancanza di tutela per i cittadini onesti e le loro famiglie?
Se come penso c'è un errore procedimentale, cosa si può fare, oltre a cambiare casa? Si può esercitare una azione legale nei confronti della Cancelleria?
Da notare che Invece per quanto riguarda l'imputato figura il solo domicilio elettivo... :silly:
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

avviso di fissazione udienza preliminare- privacy' 4 Anni 10 Mesi fa #954

  • attila
  • Avatar di attila
Capisco il tuo disappunto ma hai mai pensato che è sufficiente recarsi all'anagrafe di un Comune per farsi rilasciare il certificato di residenza di qualunque cittadino?
Sono tante le anomalie in materia di privacy :silly:
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

avviso di fissazione udienza preliminare- privacy' 4 Anni 10 Mesi fa #955

  • surplus
  • Avatar di surplus
Buon giorno Attila,
quindi mi confermi che è la regolare pressi...?
Il mio disappunto nasce effettivamente dal fatto che si poteva benissimo comunicare gli estremi del luogo della rapina senza rendere noto al malvivente il nome del titolare e dei dipendenti, per giunta dargli le "coordinate" di residenza.
Poi il problema non è solo privacy, ma sicurezza!
Il ns. legislatore ha mai pensato che "io" la prossima volta NON denuncerò un reato per via di questo sistema che NON mi tutela?
Grazie della tua attenzione. ;)
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Ilaria



Tempo creazione pagina: 0.902 secondi
Powered by Kunena Forum