Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: diffamazione a mezzo stampa.

diffamazione a mezzo stampa. 5 Anni 9 Mesi fa #585

  • nicola78
  • Avatar di nicola78
Diffamazione commessa con manifesto pubblico, a firma di una coalizione politica presente sul territotùrio.
Ora, gli interessati, intendono negare: esiste una norma, che obbliga in questi casi alla smentita, per evitare che la giustizia si attivi?
E' secondo voi, applicabile l'articolo 40 c. 2, del c.p.?
P.S. Nicola78, nuovo del sito: ringrazia anticipatamente quanti vorranno contribuire, e, cordialmente saluta.
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Re: diffamazione a mezzo stampa. 5 Anni 9 Mesi fa #596

  • Sticker70
  • Avatar di Sticker70
La diffamazione a mezzo stampa è perseguibile a querela di parte. Quindi se la parte offesa non vuole che la giustizia si attivi basterà che non sporga querela. Potrebbe mettersi d'accordo con chi ha messo su il manifesto in modo che ne pubblichino un'altro di rettifica e di scuse o qualcosa del genere.
Tecnicamente questo non costituirebbe comunque scriminante alla diffusione della precedente notizia diffamatoria (Cass. pen. n. 32364/2002 per esempio).
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Re: diffamazione a mezzo stampa. 5 Anni 9 Mesi fa #597

  • nicola78
  • Avatar di nicola78
Innanzi tutto grazie per la risposta: fa sempre piacere, sapere e vedere, che qualcuno si interessa dei topic aperti.
Poi, un doveroso chiarimento: la mia domanda, attiene più propriamente al momento di formazione delle prove.
Volevo sapere, se in questo caso il presunto reo, a nome del quale è stato scritto il manifesto, aveva l'obbligo di attivarsi, per smentire quanto nel su detto manifesto, vi era scritto.
Mi è giunta notizia, che egli intenda negare l'accaduto, o meglio, negare che l'autore del manifesto, sia stato lui, pur essendo stato publicato a suo nome.
Per cui, riformulando il topic: in questo caso, può valere l'articolo 40 c. 2° c.p., per il quale "non impedire un evento, che si aveva l'obbligo di impedire, equivale a cagionarlo"?.
Infinitamente grazie ancora
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Re: diffamazione a mezzo stampa. 5 Anni 9 Mesi fa #598

  • RobyRot
  • Avatar di RobyRot
Mi intrometto. Mi verrebbe da rispondere di si, non è la stessa situazione del direttore di un giornale? Insomma se il manifesto è riferibile a un soggetto determinato, che so, il presidente del circolo, questo dovrebbe esercitare un controllo su quello che viene pubblicato sui manifesti del circolo stesso. Potrebbe però liberarsene, ritengo, se potesse dimostrare che in quella circostanza non ha potuto esercitare un controllo diretto. Questione interessante, domani provo a fare qualche ricerca.
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Ilaria



Tempo creazione pagina: 0.130 secondi
Powered by Kunena Forum