Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Domanda

Domanda 4 Anni 1 Settimana fa #987

  • nick
  • Avatar di nick
  • OFFLINE
  • Lettore
  • studio legale online
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Mi presento, sono un piacentino e saluto tutti.

Ho una domanda da porVi.

Una persona interdetta (a causa di problemi psichiatrici) e dichiarata incapace di intendere e volere da un Tribunale della Repubblica Italiana, può redarre un testamento?

Parlo di una persona senza fratelli (o sorelle) e senza figli ma molto ricca.
Questa persona può privilegiare un cugino a dispetto di un altro?

Grazie per eventuali delucidazioni e buonasera a tutti.

Nick
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Domanda 4 Anni 1 Settimana fa #988

  • nick
  • Avatar di nick
  • OFFLINE
  • Lettore
  • studio legale online
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Sono ancora Nick, buonasera a tutti.

Allora mi spiego meglio.

Un mio cugino è morto circa un mese fa ma io ne sono venuto a conoscenza solo ieri.

Era pazzo ed è morto in un ospedale psichiatrico.

L'unica persona che ha cercato di aiutarlo, in passato, era il sottoscritto.

Lui era molto ricco mentre io sono solo un povero diavolo che vive del proprio stipendio da dipendente.

Nel 2006 le mie sorelle lo hanno fatto interdire e è stato dichiarato incapace di intendere e volere.

Io l'ho scoperto casualmente ma non intendo tediarVi oltre (comunque possiedo tutta la documentazione ufficiale che ho recuperato e tenuta in un cassetto).

Due anni fa, una mia sorella è diventata il suo tutor e... è riuscita a farsi intestare due appartamenti molto lussuosi (un milione di euro circa) con un nuovo testamento.

Credo che le abbia raccontato che io ero morto (ma lasciamo perdere...) e mi ha tenuto segreto dove fosse effettivamente ricoverato impedendomi, di fatto, ogni visita.

A me del denaro importa poco ma questo modo di agire mi ha molto irritato.
Non mi interessano neppure i 100.000 euro che mi hanno offerto a titolo di risarcimento per lo "scippo" che hanno perpetrato.

Non li voglio!

Non mi interessano, veramente.

Preferisco avere la schiena dritta.

Lei e un'altra mia sorella sono coloro che l'hanno fatto interdire nel 2006.... etc.

Io ho tutta la documentazione al riguardo.

Potevano fare quello che hanno fatto?

Se potevano va bene lo stesso (benestanti lo erano già ma, avide come sono, il denaro non gli basta mai).

Allora ci penserà DIO a valutarne i comportamenti... almeno...

Buonasera a tutti.

Nick
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!



Tempo creazione pagina: 0.133 secondi
Powered by Kunena Forum