Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: collazione

collazione 3 Anni 10 Mesi fa #986

  • Anonimo
  • Avatar di Anonimo
Un saluto a tutti. Questo è il mio primo messaggio. Vi scrivo per avere un Vs illustre parere sull'istituto della collazione.

il genitore x, vedovo, muore senza lasciare testamento. Aveva 3 figli, A,B,e C.

Quando era in vita, ha effettuato un bonifico a favore di A, pari a 120.
Aveva anche un conto bancario cointestato con B, che ammontava a 235, ma ancor prima che morisse ha beneficiato solo di 32, in quanto il resto era già stato prelevato da B, cioè 203. (B era secondo cointestatario, firma disgiunta)

Il suo patrimonio al momento della morte era di 220, dei quali 200 è il valore dell'immobile di proprietà, mentre 20 sono liquidi.

A questo punto Vi chiedo gentilmente: a chi conviene la collazione? ma soprattutto, sbaglio se credo che B dovrebbe restituire all'asse ereditario 235/2=117,5, cioè la metà l'ammontare del conto cointestato prima dei prelevamenti e di cui il de cuius era primo intestatario?

Una volta fatta la dichiarazione di successione, e presentata alle banche, all'agenzia delle entrate e dopo la voltura al catasto dell'immobile in questione. è ancora possibile una causa di collazione?

Non conosco assolutamente i costi di una possibile causa di collazione. Qualcuno sa darmi indicazioni in merito?

grazie a tutti
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!



Tempo creazione pagina: 0.088 secondi
Powered by Kunena Forum