Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Suocera "carina" e vendicativa...

Suocera "carina" e vendicativa... 4 Anni 2 Mesi fa #929

  • teddy
  • Avatar di teddy
  • OFFLINE
  • Lettore
  • studio legale online
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Buongiorno a tutti, spero che qualcuno ci sia che possa rispondermi..
Allora.. io e mia moglie abitavamo all'estero (in Spagna)... dovuto ad una forte crisi economica interna al matrimonio, che poi è diventata inevitabilmente anche sentimentale, mia moglie ha deciso, sotto le pressioni di sua madre (quindi mia suocera), di tornare in Italia a casa dei suoi genitori.
Preciso che io ho quasi 40 anni e mia moglie 36...
Una volta tornata in Italia mia moglie, mia suocera è andata a parlare con sua cugina, avvocato, ed insieme l'hanno convinta a chiedere la separazione.
Anche io, nel frattempo, ero tornato in Italia perchè non riuscivo a trovare lavoro in Spagna... anche io sono tornato momentaneamente a casa dai miei ed attualmente non sto lavorando.. (mi devo far mantenere da loro, due pensionati).
Mia moglie in questi mesi (ne sono passati 6) si è accorta che vivere con la madre è peggio che vivere con me e ha bloccato la separazione, cancellando dall'avvocato la richiesta che aveva fatto.
Da quel momento sua madre le sta rendendo la vita impossibile, trattandola quasi come una schiava... mia moglie per il momento sopporta perchè non ci sono alternative.. non possiamo tornare a vivere insieme almeno per il momento perchè non ce lo possiamo permettere.
Mia moglie ha trovato un lavoretto estivo di 2 mesi ed abbiamo deciso, con i soldi guadagnati, che a metà Ottobre, ce ne torniamo in Spagna, con altre aspettative ed altri presupposti.... ma, fino ad allora, ognuno deve restare necessariamente nelle proprie case paterne.
Oggi mia suocera ha dato un ultimatum a mia moglie... 30 settembre come data massima per restare a vivere li.. poi cambia le serrature e lascia fuori casa la FIGLIA... è una rappresaglia naturalmente contro di me e contro la decisione della figlia di tornare con me...
Ora la domanda è questa... e mi scuso per la lunghezza del post ma dovevo esporre i fatti...
Io e mia moglie siamo regolarmente sposati ma non abbiamo lavoro, quindi non possiamo emanciparci ne tanto meno mantenerci autonomamente.. abbiamo deciso di togliere il disturbo e tornare a vivere all'estero, ma i pochi soldi risparmiati ci servono per ricominciare in Spagna... può mia suocera così carinamente buttare sua figlia fuori di casa senza appello, 15 giorni prima di poter andarsene autonomamente???

ovviamente l'intento di mia suocera è quello di far finire i risparmi a mia moglie in modo che non possiamo partire... attualmente io non trovo nulla, faccio qualche lavoretto sporadico ma le cifre guadagnate sono irrisorie.

Grazie per le risposte,
Teddy
----
TEDDY
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Suocera "carina" e vendicativa... 4 Anni 2 Mesi fa #930

  • rugge66
  • Avatar di rugge66
  • OFFLINE
  • Frequentatore occasionale
  • studio legale online
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 0
Non sono un avvocato ma credo che la questione riguardi più o meno direttamente l'obbligo al sostegno che in senso lato si collega alla disciplina degli alimenti (art. 433 cod.civ.).
Questo obbligo nei confronti dei figli cessa di prassi con il matrimonio quando questi formano un nuovo e distinto nucleo familiare. La Cassazione ha recentemente fatto però dei distinguo.
Prova a leggere qui: www.altalex.com/index.php?idnot=51505
Non so se l'obbligo di sostegno può estrinsecarsi anche in un obbligo di ospitalità quando il figlio ha comunque la possibilità di trovarsi un diverso alloggio (anche se questo nel vostro caso vi rovinerebbe i piani).
Ciao Teddy e in bocca al lupo!
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Silvia, Ilaria



Tempo creazione pagina: 0.158 secondi
Powered by Kunena Forum